L’ufficiale della ex-CIA Kevin Mallory è stato condannato a 20 anni per spionaggio per la Cina

L’ex agente speciale è stato incarcerato per aver venduto informazioni sulla difesa classificate dagli Stati Uniti per $ 25.000 nel 2017 per Spionaggio Cina.

Spionaggio Cina, Un ex ufficiale della CIA è stato condannato a 20 anni di prigione per spionaggio Cina in un caso chiamato parte di una “allarmante tendenza” nella comunità dei servizi segreti degli Stati Uniti.

Kevin Mallory, 62 anni, è stato condannato ai sensi dello “Spionage Act” per aver venduto “informazioni sulla difesa” statunitensi ad un agente dell’intelligence cinese per $ 25.000 durante i viaggi a Shanghai a marzo e aprile 2017.

“Il tuo obiettivo è ottenere informazioni e il mio oggetto deve essere pagato”, ha detto all’agente cinese in un messaggio del 5 maggio 2017.

Il fluente oratore del mandarino aveva prestato servizio nell’esercito degli Stati Uniti, poi come agente speciale per il servizio di sicurezza del dipartimento di stato, prima di diventare un agente segreto della CIA .

Mallory è uno dei numerosi funzionari statunitensi con arresti di sicurezza di alto livello arrestati e accusati di spionaggio e rapporti non autorizzati con l’intelligence cinese.

L’ex funzionario dell’agenzia di intelligence della difesa Ron Hansen rischia 15 anni di carcere dopo essersi dichiarato colpevole a marzo con l’accusa di aver tentato di vendere informazioni classificate alla Cina.

Ad aprile, l’ ex diplomatico Candace Marie Claiborne si è dichiarata colpevole di aver mentito agli investigatori sui soldi che aveva ricevuto dagli agenti dell’intelligence cinese in cambio di documenti statunitensi.

E nel caso più significativo, il 1° maggio, l’ex ufficiale della CIA Jerry Chun Shing Lee si è dichiarato colpevole di spionaggio Cina.

Lee, 54 anni, affronta un possibile ergastolo. Arrestato nel gennaio 2018, è stato sospettato di spionaggio e di aver fornito a Pechino le informazioni di cui aveva bisogno per abbattere una rete di informatori della CIA in Cina tra il 2010 e il 2012.

“Questo caso è in uno stato allarmante di ex ufficiali dei servizi segreti statunitensi presi di mira dalla Cina e traditori del loro paese e colleghi”, ha detto l’assistente del procuratore generale John Demers del caso Mallory.

“Questa frase, insieme ai recenti colpevoli di Ron Hansen in Utah e Jerry Lee in Virginia, esprime il severo messaggio che i nostri ex funzionari dell’ intelligence non hanno rapporti commerciali con i cinesi, o con qualsiasi altro servizio di intelligence straniero in contraddittorio”.

Gli avvocati della Mallory hanno detto che avevano in programma di appellarsi alla condanna.

Rilevatori di microspie

Autore dell'articolo: polinet